Home La scuola Indirizzo AFM Organigramma POF
 jobs1











 
 

     Corso formativo professionale O.S.A.

Introduzione

L'operatore socio-assistenziale (in acronimo OSA) è una figura professionale qualificata che, in ausilio all’infermiere e basandosi sulle corrette capacità di relazione, agisce in mimg1aniera diretta con gli interessati, al fine di permettere loro il recupero delle risorse necessarie all'acquisto della quotidiana autonomia degli stessi, con funzioni di assistenza domiciliare per anziani, portatori di handicap e/o nuclei famigliari in difficoltà. Gli obiettivi fondamentali dell'attività dell'ausiliario socio-assistenziale sono:
-mantenere e/o recuperare il benessere psicofisico dell'utente;
-evitare o comunque ridurre i rischi di isolamento e di emarginazione;
-supplire alle carenze di autonomia dell'utente nelle sue funzioni personali essenziali, igienico-sanitarie e relazionali attraverso interventi sia propri sia coordinati ed integrati con quelli di altri operatori (assistenti sociali, educatori, personale sanitario, amministrativi, etc.).

Dove lavora

È una figura professionale qualificata al lavoro presso strutture protette per disabili, anziani, case di riposo, comunità alloggio per minori con disabilità e per tossicodipendenti, centri diurni per anziani, asili nido e scuole materne. In Italia l'impiego dell'ausiliare socio assistenziale è demandato sia agli enti pubblici che a quelli privati, di tipo parificato, che tramite un tirocinio, svolto durante uno dei corsi di formazione tenuti presso l'ente, è accettato come referenza dal datore di lavoro. Negli enti pubblici, al contrario, è accettato solo previo concorso e solo se si dimostra di aver seguito un corso svolto presso gli enti locali e a determinate condizioni.

Percorso formativo

La formazione prevede la partecipazione ad un corso svolto dall’ente di formazione, comprendente teoria (svolte presso l’ente) e stage (svolte presso strutture convenzionate). L’attestato di qualifica ad operatore socio-assistenziale riconosciuto da Regione Sicilia e Comunità Europea si ottiene al termine del corso, solo dopo il superamento di un esame finale commissionato che prevede una prova scritta ed una prova pratico-orale.



Agenzia Per il Lavoro - A.P.L.
Assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro


Con autorizzazione D.D.S. n. 129/2019, ed essendo iscritti all’Albo delle agenzie accreditate per il lavoro, svolgiamo attività di intermediazione, ricerca e selezione del personale, supporto alla ricollocazione professionale e somministrazione di lavoro. Siamo mediatori delle domande e offerte di lavoro, raccogliamo i curriculum dei potenziali lavoratori, attraverso degli incontri con il personale specializzato li profiliamo, inserendoli nelle nostre banche dati, e ci occupiamo delle attività di collocamento degli stessi nel mercato del lavoro, tramite attente valutazioni e opere di preselezione, mettendoli a disposizione delle imprese richiedenti. Il nostro scopo è di fornire alle aziende strumenti e servizi di selezione, e ai candidati un supporto per la formazione e per la ricerca di un impiego adeguato alle loro competenze e aspirazioni.

 Forniamo dunque:
- Servizi per il lavoro Generali Obbligatori (SGO), che consistono nell’accoglienza e prima informazione, nell’orientamento di primo livello, nell’orientamento specialistico o di secondo livello e nell’incontro tra domanda e offerta e nell’accompagnamento al lavoro;
- Servizi per il lavoro Specialistici Facoltativi (SSF), che si caratterizzano per le attività di:

  1. Tutorship e assistenza intensiva calibrati sulla persona in funzione della collocazione o della ricollocazione professionale e di ricerca di un’occupazione;
  2. Orientamento mirato alla formazione non generalista e per percorsi di apprendimento non formale svolti in cooperazione con le imprese che cercano personale qualificato con l’obiettivo dell’assunzione;
  3. Inserimento lavorativo per i soggetti svantaggiati e persone disabili;
  4. Formazione imprenditoriale e supporto informativo e conoscitivo per la creazione di nuove imprese;
  5. Avviamento ad un’esperienza di lavoro o di formazione in mobilità anche all’estero;
  6. Attività di formazione specialistica relativa all’autoimpiego/autoimprenditorialità.

Gli orari di ricevimento A.P.L. vanno dalle 15:00 alle 20:00, tutti i giorni dal Lunedì al Giovedì (salvo festività). Per maggiori informazioni, o per un appuntamento col personale qualificato, sia per le attività formative che per l'A.P.L., contattaci QUI

Corso formativo professionale O.S.S.

Introduzione

L'operatore socio-sanitario è una figura professionale qualificata in ausilio all'infermiere, che ha sostituito le precedenti figimg2ure di operatore tecnico-assistenziale, socio-assistenziale e l’assistente domiciliare e dei servizi tutelari, integrando tutte le funzioni, i compiti e le competenze degli anzi citati in un unico contesto. Svolge attività necessarie a garantire assistenza di base, igiene personale, trasporto del materiale biologico, disbrigo pratiche burocratiche, attività di sterilizzazione sanitizzazione e sanificazione (mansioni citate in linea teorica, in quanto la formazione ed i compiti sono stabiliti dalle singole regioni secondo l'art. 1 comma 2 legge n.43 del 2006), ecc...

Dove lavora

Può lavorare come dipendente o libero professionista, sia in strutture pubbliche, come ospedali, aziende ospedaliere, istituti di ricerca (accedendovi tramite concorsi), che private, come RSA, Onlus, case famiglia o altri soggetti a carattere sanitario, socio-sanitario o sociale.

Percorso formativo

La formazione è competenza di ogni regione italiana; nel nostro caso, la riqualifica in operatore socio-sanitario si consegue al termine di un corso formativo comprendente teoria (svolta presso l’ente di formazione) e stage (svolto presso strutture convenzionate) e al superamento di un esame finale commissionato, comprendente una prova scritta, una pratica ed una orale.



Corso formativo professionale AS.A.COM.

Introduzione


L'Assistente all'Autonomia e alla Comunicazione è una figura professionale specifica a sostegno dell'integrazione dell'alunno con disabilità in classe: aiuta lo studente ad essere più indipendente in alcune mansioni (lo img3aiuta in alcune attività manuali, lo accompagna all'entrata e all'uscita da scuola, lo aiuta ad andare ai servizi o a mangiare la merenda) e, cosa ancora più fondamentale, lo aiuta ad interagire con il gruppo classe, facendogli da mediatore. L’assistente alla comunicazione instaura e favorisce relazioni tra i componenti della classe, alunni, maestre e insegnanti di sostegno. Si occupa di promuovere i processi di comunicazione e relazione dell’allievo tra questo e le figure di riferimento: insegnanti, compagni, famiglia.

Dove lavora

L’assistente all’autonomia e alla comunicazione può lavorare presso strutture pubbliche attraverso l’adesione ad appositi bandi (Comune, Province, cooperative, associazioni), strutture private, ludoteche, centri diurni, case famiglia, i quali hanno come requisito di partecipazione la qualifica ASACOM.

Formazione

L’obiettivo del corso formativo è quello di creare una figura professionale dotata di preparazione teorica e pratica (competenze tecnico professionali, di comunicazione, relazionali, ecc…) e capace di acquisire un numero sempre più alto di tecniche innovative e funzionali di supporto ai minori disabili. Al termine del corso comprendente teoria/pratica (svolte in sede) e stage (svolte presso enti convenzionati), l’ente di formazione, al superamento dell’esame finale, rilascerà un attestato di qualifica professionale riconosciuto dalla Regione e dalla Comunità Europea.

IMG-20190211-WA0041
 
Site Map